Sanità integrativa a supporto delle PMI. Lorenzin (Confimi Meccanica): “Un aiuto importante nella lotta alla pandemia”

“Un contributo importante e pensato per supportare le aziende nella loro vicinanza ai dipendenti in questa lunga lotta alla pandemia, che siano per la somministrazione del vaccino o per l’erogazione di un tampone, i fondi messi a disposizione sono un reale supporto per le pmi”. Così Flavio Lorenzin presidente di Confimi Meccanica commenta le nuove iniziative di PMI Salute, fondo di assistenza di sanità integrativa realizzato su iniziativa di Confimi Meccanica, Fim-Cisl e Uilm-Uil, in tema di prevenzione e controllo del virus Covid-19.

Come si legge nell’informativa, infatti, PMI Salute rimborserà alle imprese – per un valore di 18 euro per ciascun dipendente – i costi accessori per l’inoculazione del vaccino (sia che questo avvenga in azienda o in un centro convenzionato) e/o il costo di un tampone rapido sempre più necessario anche ai fini di spostamenti e attività sociali.

“Prima d’ora – spiega Lorenzin – PMI Salute ha sempre promosso iniziative in favore dei dipendenti delle aziende che attuano il nostro contratto. Oggi, siamo di fronte a un'azione importante e sinergica, che non si esaurisce nell’immediato ma pensata per essere al fianco delle imprese fino a gennaio 2022”. 

© Confimi Meccanica. All rights reserved.